“Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia”. 

Così recita la terza legge di Clarke, grande scrittore di fantascienza in grado di plasmare futuri reali e immaginari. Per la nuova edizione della Torino Mini Maker Faire abbiamo voluto prendere una posizione più pragmatica nei confronti della tecnologia, un po’ perché alcune volte ci si sente di vivere nel futuro, un po’ perché in fondo ogni magia è spiegabile attraverso un’analisi scientifica. Il principio base di questa quarta legge di Clarke (non prendertela, Arthur) è la comprensione.

 

Capire + Fare = Innovare.

Le condizioni necessarie e sufficienti al processo innovativo sono la comprensione di un nuovo processo e la volontà di metterlo in pratica. Capire senza Fare è frustrante, Fare senza Capire crea l’ecomostro, l’oggetto non necessario, il futile.
In un mondo sempre più piccolo e sempre più inquinato sono queste le tre parole chiave che devono guidare le nuove generazioni nella ricerca del bello e del funzionale, attraverso il riciclo e l’innovazione dal basso. Queste parole assumono un significato ancora più preponderante in un anno – il 2019 – ricco di anniversari importanti, come i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, uno dei più grandi inventori italiani, i 100 anni dalla fondazione del Bauhaus, la prima scuola a declinare Arte e Design in modo sinergico e i 50 anni dal primo uomo sulla Luna, la prima forma di vita ad appoggiarsi su un altro corpo diverso dalla nostra amata Terra.

 

Torino Mini Maker Faire sta per tornare.

In questo anno fatidico, Capire, Fare e Innovare saranno le parole d’ordine della sesta edizione.

Torino Mini Maker Faire
Sabato 4 e domenica 5 maggio
Fablab Torino | Toolbox Coworking – via Egeo 18

Lo annunciamo in pompa magna con una veste grafica nuova fiammante, a opera di Carlo Zummo – Van Design Studio, ispirata dal mito del Cavallo di Troia: una storia universale che celebra il trionfo dell’ingegno e della creatività.

Ci è piaciuta molto la metafora del cavallo di Troia, perché trasferisce e sposta lo storytelling dell’innovazione in un mondo universale e mediterraneo, antico come la grande storia di Omero. Un mito conosciuto da centinaia di generazioni e ancora attuale nel suo modo così semplice di spiegare l’ingegno multiforme di Ulisse, il primo rappresentante del pensiero laterale, della commistione di materie e di concetti. Il primo Maker.
– Davide Gomba (Officine Innesto), curatore di Torino Mini Maker Faire 2019

Anche quest’anno Torino Mini Maker Faire è organizzata da Fablab Torino – primo FabLab d’Italia – in collaborazione con Officine Innesto e grazie al sostegno della Camera di Commercio di Torino. Ad ospitarci sarà ancora una volta Toolbox Coworking.

 

Robotica, Internet of Things, Agrotech, Biohacking, Stampa 3D, Fixers, STEAM Education for Kids. 

Attraverso sette nuclei tematici, che crediamo rappresentino il futuro dell’Industria 4.0, celebreremo l’innovazione “dal basso” e la cultura dei Makers, gli artigiani digitali del XXI secolo
A cominciare dai più giovani: quest’anno daremo ancora più spazio ai bambini, alle famiglie e soprattutto alle scuole.
Ad aprire le danze venerdì 3 maggio sarà un evento speciale di un giorno dedicato alla STEAM Education, organizzato da Dschola – Le scuole per le scuole e Fablab for Kids.
Unendo le forze, faremo incontrare gli alunni delle scuole elementari e medie con le realtà del territorio torinese e piemontese – comprese scuole superiori e istituti tecnici – che si occupano di avvicinare i più piccoli alle nuove tecnologie.
Inoltre, per il quarto anno consecutivo condivideremo gli spazi di Toolbox con Share Festival, kermesse dell’arte elettronica e digitale. La XIIa edizione di Share Prize metterà in mostra e premierà gli artisti che meglio sapranno interpretare un tema sfaccettato, conturbante, e più attuale di quanto in prima battuta si possa pensare: “Ghosts”.
Il punto d’incontro e commistione tra i due mondi sarà rappresentato dall’esposizione delle opere realizzate nell’ambito del progetto Art Maker, che vedrà sei artisti alle prese con tecniche e strumenti propri del mondo della digital fabrication.

 

Sappiamo cosa vi state chiedendo.

E siamo fieri di rispondere che sì, continuiamo a sostenere i valori in cui crediamo da sempre:

Torino Mini Maker Faire è libera. Crediamo che idee, competenze e tecnologie possano e debbano circolare liberamente, in un clima di scambio e condivisione. Alla Mini Maker Faire potrete incontrare e dialogare in prima persona con chi l’innovazione la costruisce ogni giorno, con le proprie mani e il proprio ingegno.

Torino Mini Maker Faire è aperta. Una grande festa per tutta la città, lontana dalle logiche esclusive degli eventi di settore. Professionisti e appassionati, addetti ai lavori e semplici curiosi, aziende e startup, scuole e famiglie: tutti sono i benvenuti.

Torino Mini Maker Faire è gratuita. Nessun biglietto d’ingresso per chi la visita, nessun costo per i makers che espongono i propri progetti!

 

Sei un maker e vuoi partecipare come espositore alla Mini Maker Faire?
Presto apriremo la Call for Makers, nel frattempo sono aperte le iscrizioni alla mailing list:
registrati per restare aggiornato!

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: